AGGIORNAMENTO DEL PROGETTO PRISMAL | Data Dea | Software per trasporti

AGGIORNAMENTO DEL PROGETTO PRISMAL

L’obiettivo generale del presente progetto di R&S è lo sviluppo di una piattaforma telematica caratterizzata dalla presenza di sistemi e servizi innovativi per migliorare e aumentare la sicurezza delle merci nell’autotrasporto e nella logistica. 

Gli obiettivi tecnici da raggiungere sono: 

1. fornire alle aziende di autotrasporto merci maggiori e più attendibili informazioni per verificare il grado di affidabilità dei conducenti attraverso lo sviluppo di un database internazionale degli autisti; 

2. semplificare e ottimizzare il servizio di portierato delle aziende attraverso lo sviluppo di un’innovativa soluzione hardware-software di portierato remoto tramite totem telematico funzionante 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno; 

3. migliorare la movimentazione logistica delle merci e, soprattutto, il controllo costante di eventuali tentativi di intrusione mentre il veicolo è in marcia attraverso l’implementazione di un nuovo sistema di videosorveglianza mobile costituito da telecamere IP interattive installate sui rimorchi; 

4. aumentare la protezione delle merci nei veicoli attraverso l’implementazione di un sistema hardware-software di un lucchetto elettronico per l’apertura dei rimorchi gestibile prevalentemente da remoto e in casi di necessità anche in locale; 

5. estendere il controllo delle diverse funzionalità della piattaforma all’intero territorio europeo tramite la costituzione di un network di SOC [1] interconnessi in tempo reale. 

La promozione e la diffusione “culturale” degli aspetti innovativi del Progetto sono state sin da subito promosse dall’Azienda che ha saputo cogliere le varie manifestazioni del settore come occasione strategica per diffondere, e quindi far conoscere, il progetto e gli obbiettivi tecnici che lo caratterizzano.

Durante l’ultima Fiera di Settore, Transpotec – Logitec, tenutasi a Verona nei giorni 20-24 febbraio 2019, Multiprotexion ha esposto il progetto PRISMAL davanti ad una fitta platea partecipante al Convegno “Le nuove Frontiere della Sicurezza”. 

Il progetto PRISMAL è attivo in Italia e già in fase di attuazione operativa (vedi lucchetto telematico). 

I risultati raggiunti al termine delle attività di R&S sono i seguenti.

Database internazionale degli autisti 

Grazie alla collaborazione con le più importanti realtà che trattano di logistica e movimentazione merci siamo riusciti a costruire un “network” internazionale capace di collezionare informazioni sugli stili di guida e l’affidabilità di migliaia di autisti. Il risultato è un applicativo (sia web che mobile) di semplice consultazione messo a disposizione alle aziende di trasporti che aderiranno al progetto e che permetterà loro di verificare l’affidabilità di un determinato autista. 

Portierato remoto 

È stato prodotto un prototipo di totem telematico multilingua in grado di scansionare documenti personali (patente, passaporto, ecc.) e documenti di viaggio. La procedura di “riconoscimento autista” sfrutta il database autisti e ne aggiorna le informazioni in caso di variazione delle stesse. Molto complessa è stata l’implementazione dell’algoritmo OCR in grado di scansionare la targa del mezzo che permette l’associazione mezzo/zona di carico/scarico indicata nella pianificazione del viaggio. 

Videosorveglianza mobile 

Sono stati allestiti una decina di rimorchi prototipi che presentano l’installazione di telecamere IP in grado di fornire barriere virtuali antintrusione. Per garantire il corretto funzionamento del Sistema, anche a rimorchio sganciato o a veicolo spento, sono stati studiati e realizzati dei pannelli solari in grado di alimentare l’impianto autonomamente. Il grosso ostacolo attuale per questo progetto sta negli alti costi legati alla connettività ed alla scarsa copertura di alcune zone geografiche. 

Lucchetto elettronico 

La soluzione “lucchetto telematico” è già stata proposta ed installata su alcune flotte gestite da Multiprotexion. Il pistone pneumatico che compone l’impianto “lucchetto telematico” è gestito totalmente da remoto dalla centrale operativa che ne regola la chiusura e l’apertura. 

 
[1] Un Security Operations Center (SOC) è un centro da cui vengono forniti servizi finalizzati alla sicurezza dei sistemi informativi dell’azienda stessa (in tal caso si parla di SOC interno) o di clienti esterni; in quest'ultimo caso, il SOC è utilizzato per l'erogazione di Managed Security Services (MSS). Un SOC fornisce tre tipologie di servizi: 1) servizi di gestione: tutte le attività di gestione delle funzionalità di sicurezza legate all'infrastruttura IT (rete, sistemi ed applicazioni) sono centralizzate dal SOC; 2) servizi di monitoraggio: l’infrastruttura IT e di Sicurezza vengono monitorate in tempo reale al fine di individuare tempestivamente tentativi di intrusione, di attacco o di misuse dei sistemi; 3) servizi proattivi: sono servizi finalizzati a migliorare il livello di protezione dell’organizzazione (Security assessments, vulnerability assessments, early warning, security awareness).